We have 190 guests online
23
Aug 11
Last Updated on November 13 2012

Psara

Nel mar Egeo, a 48 miglie nautiche Nordovest di Chios, c'è un gruppo di isole formato da sette isolotti, il cui più grande è chiamato Psara. Le isole più piccole sono Antipsara, disabitata oggigiorno, Kato Nisi, Age Nikolaki, Daskalio, Prasonisi e Nisopula. Tutte insieme, creano un luoco adatto per godersi la pace, tranquillità riposo e rilassamento, dal momento che con ci sono automobili e i residenti sono estremamente gentili con i visitatori.

Psara ha una superficie rocciosa ricoperta di colline e montagne, la cui più alta è Profitis Ilias, alta 640 metri. Nei suoi 39 km quadrati, c'è solo un piccolo villaggio e il suo porto, per via del terreno roccioso, e la maggior parte dei suoi 500 abitanti si occupa di attività marittime. Il settore turistico, tra l'altro, non è così sviluppato.

Durante il medioevo l'isola fu disabitata. Alcune famiglie greche da Thessaly e altre isole si stabilirono in Psara durante il 15 e il 16 secolo per evitare le incursioni turche. In seguito, Psara diventò la terza forza della marina commerciale, dopo le isole di Hydra e Spetses.

Durante la rivoluzione del 1821 contro l'impero turco, la gente di Psara partecipò con la sua flotta e distrusse molte unità navali turche incendiandole, sotto il comando di coraggiosi capitani come Papanikolis, Kanaris e Pipinos.

Psara soffrì la vendetta e l'ira dei Turchi che distrussero completamente l'isola, trucidando e  catturando l'intera popolazione, nonostante la loro eroica resistenza, il 24 Giugno 1824.

I pochi abitanti che riuscirono a scappare in poche navi trovarono riparo in Monemvassia (Peloponneso) e, dopo la liberazione della Grecia, vennero a Eretria (Evoia) dove costruirono la "Nuova Psara". Molti dei suoi abitanti tornarono più tardi a Psara per viverci permanentemente fino ad oggi.

Nei primi cento anni dalla liberazione della Grecia, Psara ebbe il  privilegio di avere due membri del Parlamento come riconoscimento della sua offerta all'ideale di libertà e democrazia. Dal 1946, questo privilegio non esiste più; nonostante ciò, per onorare Psara, la città è un Comune a se, nonostante la dimensione.

Alcune delle più interessanti cose che posso essere visitate in queste isole sono il Museo Archeologico, la chiesa di Agio Nikolaos (da dove Constantine Kanaris iniziò l'attacco alla flotta turca) e il panorama che si presenta da lì, il monastero dell'Assunzione della Vergine Maria e la sua rara biblioteca. Certamente, la cucina greca dovrebbe essere anche qui parte dei vostri piani, specialmente le aragoste tipiche, il miele e il formaggio locale.

Informazioni riguardo Psara

Numeri telefonici utili:

Prefisso Locale: 02720
Polizia: 02720  61222
Comunità: 02720  61249
Società per le Telecomunicazioni: 02720  61266
Camere: ci sono tre camere nel monastero per i visitatori, sia per uomini che per donne.
Sport: che siate appassionati di sport acquatici o di pesca, qui troverete il luogo giusto per voi!
Spiagge: apprezzerete la spiaggia vicina al porto e quelle di Kato Gialos, Katsuna, Lazoreto, Limnos e Olisso Chiu.
Eventi: il  20 Giugno è l'anniversario del massacro del 1824.
Cosa visitare: Alcuni luoghi che non dovete perdervi se visitate Psara sono il monastero e il castello. Il monastero fu costruito tra la montagna del profeta Elia e la costa, e oggi è costodito da alcune suore. Ha anche una biblioteca con alcuni libri che furono portati sull'isola da alcuni monaci dalla sacra montagna  e dall'isola di Skiathos tra il 1770 e il 1840. D'altra parte, il vecchio casrello, Paleocastron, risale al 15 secolo e si trova alla fine della penisola. A parte ciò, il Museo Archeologico è a sua volta molto interessante per via degli oggetti dell'antica città che sono in esposizione.