We have 163 guests online
22
Aug 11
Last Updated on September 22 2011

Centro di Chios

E-mail

Molti villaggi, spiagge e monasteri si trovano nella parte centrale dell'isola, a partire dal capoluogo, la citta' di Chios. Sebbene, nemmeno a pensarci possano "competere" con il centro politico e storico dell'isola, questi paesini hanno il proprio valore e il proprio ruolo nella storia dell'isola. Quindi trovate da voi quale vi suona più affascinante... oppure visitateli tutti! Vi va di seguirci?

Dal centro città di Chios, la strada ad Ovest per Nea Monì è completamente in salita. La prima cosa che incontrerete seguendola è il recente monastero di Voithia (aiuto), risalente al 1925. Questo è uno dei monasteri ancora abitato e le sue suore fanno magnifici manufatti e ricami. A sei chilometri dalla città, un po' oltre sulla via, la strada giunge al piccolo villaggio di Karyes, famoso per le sorgenti di acqua fresca e per la sorprendente e unica vista panoramica sulla città di Chios e sulla costa turca.

Ancora più su, dopo il monastero di Kurna, sul lato sinistro della strada, una foresta di pini ricopre il monte Provation. Di nuovo sulla sinistra,il luogo dove Agios Markos (san Marco) visse come eremita è dislocato, poco lontano dalla strada. Oggi è un piccolo monastero ma il panorama è paragonabile a quello di Karyes.

Continuando verso Ovest, a 15 km da Chios e più o meno in mezzo all'isola, si trova Nea Moni. Questa impressionante chiesa bizantina conosciuta in tutto il mondo è uno dei monumenti più interessanti dell'isola, come pure una delle più importanti chiese in tutta la Grecia.

Un chilometro dopo Nea Moni troverete la chiesa di Agioi Pateres, e tornando indietro di tre chilometri (due prima di raggiungere Nea Moni), vedrete un'altra strada sulla destra che porta ad Avgonyma attraverso una piccola foresta. Avgonyma è un villaggio molto piccolo sperduto nella montagna dal quale potrete godervi il miglior panorama sulla costa occidentale, in particolare al tramonto.

Quattro chilometri dopo Avgonyma, in seguito ad aver svoltato a Nord, incontrerete Anavatos, il "Mystras" dell'Egeo. Questo opprimente villaggio deserto si trova incima ad un'alta rocca, completamente inaccessibile da tre dei quattro lati grazie alle difese naturali. A fianco, l'immagine data da queste case di pietra grigie è quella di un villaggio fantasma, dominato dalla chiesa di Taxiarhis ancora in buono stato, che si trova sulla cima.

Vicino alla costa Est, si stende l'omogenea area pianeggiante di Vrontados, dove anche la città di Chios è situata. A nord di quest'ultima, si trova il villaggio di Vrontados, un ricco villaggio di pescatori. In una di queste baie troverete la spiaggia di "Ormos Lo" e un po' più a Nord, l'affascinante costa di Daskalopetra. In questo luodo è presente anche la pietra da cui si suppone Omero utilizzasse come cattedra per leggere i suoi poemi, una grossa roccia circondata da tracce di sculture sacre.

Finalmente, dopo "Vrissi Passa" (il nome locale di quest'area),  la strada continua verso la cima della montagna. Sulla destra, prima di raggiungere la cima, in una piccola area con una grandiosa vista di Vrontados e del Medio Oriente, è sepolto Giannis Psiharis, una  figura della letteratura contemporanea greca, in una tomba ricoperta di versi ed epigrammi.